Prossimi eventi

Gita culturale

Visita al Museo del Paesaggio e ai Giardini Botanici di Villa Taranto, Verbania

Sabato 9 giugno, ritrovo alle ore 9.30, autosilo comunale, Ascona

Al mattino visita guidata alla mostra Armonie verdi. Paesaggi dalla Scapigliatura al “Novecento”al Museo del Paesaggio di Verbania e nel pomeriggio visita ai Giardini Botanici di Villa Taranto.
La mostra, curata dalla storica dell’arte Elena Pontiggia e dalla responsabile della Collezione Cariplo, Lucia Molino, presenta opere di Daniele Ranzoni, Francesco Gnecchi, Lorenzo Gignous, Emilio Gola, Mosè Bianchi, Carlo Fornara, Ottone Rosai, Filippo De Pisis, Arturo Tosi, Umberto Lilloni , provenienti dalle Raccolte d’arte della Fondazione Cariplo, del Museo del Paesaggio di Verbania e da Collezioni private. Un suggestivo e affascinante viaggio tra capolavori d’arte di fine Ottocento alla prima metà del Novecento, che si snoda lungo scenari di grande poesia, bellezza e colori, per indagare il rapporto senza tempo tra uomo e natura. La panoramica delle opere scelte testimonia le variazioni dell’interpretazione del paesaggio, dalla centralità ancora di origine romantica che il tema occupa nella pittura di fine Ottocento, alla interpretazione volumetrica degli anni Venti, dove il paesaggio è costruito come un’architettura che suggerisce un senso di solidità e di durata, fino al nuovo senso di precarietà espresso a partire dagli anni Trenta.
In caso di bel tempo, dopo il pranzo libero, è prevista la visita ai Giardini Botanici di Villa Taranto , il cui patrimonio botanico è vastissimo: comprende circa 1’000 piante non autoctone e circa 20’000 varietà e specie di particolare valenza botanica . Visitando i Giardini, ognuno ritroverà intimi scenari e figurazioni di fantasia celate in trasparenze d’acqua, o nelle distese dei misteriosi fiori, sacri alla mitologia egizia. Dalla romantica Valletta alla distesa delle Eriche, dalle serre con la “Victoria cruziana” ai viali di Azalee, Aceri, Rododendri e Camelie, dai giardini delle Dalie, con oltre 300 varietà, ai mille colori delle fioriture autunnali, sullo sfondo dei Giardini all’Italiana, o nel dorato velario autunnale, Villa Taranto regala altrettante indimenticabili immagini della sua sempre rinnovata bellezza.
La visita guidata e l'entrata alla mostra sono gratuite. L’entrata ai Giardini è individuale (max. 10 Euro/persona). È richiesto un contributo per il viaggio in pullman di CHF 30.- per i soci AAMA e di 50.- per i non soci. La gita verrà organizzata solo con un minimo di 20 iscritti.
Iscrizione obbligatoria entro lunedì 4 giugno: museo@ascona.ch; tel. 091 759 81 40.

Visita guidata alla mostra Otto Morach, con la responsabile del Museo Epper, Sig.ra Diana Mirolo

Sabato 16 giugno, ore 10.30, Museo Epper, Via Albarelle 14, Ascona

Fino al 24 giugno 2018, la Fondazione Epper dedica, per la prima volta, una mostra all’espressionista di Soletta Otto Morach. L’esposizione mette in luce un artista che aveva soggiornato ripetutamente ad Ascona e che si era lasciato ispirare dal paesaggio ticinese in numerosi dipinti, disegni e opere grafiche. Punto focale della mostra è però la sorprendente affinità di contenuto e di stile delle prime creazioni di Morach con quelle di Ignaz Epper, un confronto che finora non era mai stato approfondito. Inoltre verranno mostrate opere che sono associate ai soggiorni di Otto Morach in Ticino. La mostra è stata allestita in collaborazione con il Kunstmuseum di Olten, che cura le opere di Otto Morach. Nell’inverno 2018-19, il confronto lanciato ad Ascona tra Morach e Epper verrà poi approfondito e contestualizzato nell’ambito di una grande mostra a Olten.
Iscrizione obbligatoria entro lunedì 11 giugno: museo@ascona.ch; tel. 091 759 81 40.

Visita guidata alla mostra Max Liebermann. Pioniere dell’impressionismo tedesco con lo storico dell’arte e curatore della mostra Harald Fiebig

Giovedì 5 luglio, ore 18.00, Museo Castello San Materno, Ascona

Visita guidata alla mostra Max Liebermann. Pioniere dell’impressionismo tedesco (9 giugno - 30 settembre 2018) da parte dello storico dell’arte e curatore della mostra Harald Fiebig e della storica dell’arte Ursina Fasani. La visita si terrà contemporaneamente in lingua tedesca e italiana.
La terza mostra temporanea nelle sale del Museo Castello San Materno è dedicata a Max Liebermann (1847-1935), il maggiore esponente dell’impressionismo tedesco e ripercorre attraverso dipinti, disegni, acquerelli e pastelli la sua evoluzione artistica, a partire dalle rappresentazioni dell’ambiente operaio e contadino fino alle immagini del suo giardino sul Wannsee di Berlino, passando per le attività ricreative della borghesia. Al nucleo di 11 dipinti che fa parte della collezione della Fondazione per la cultura Kurt e Barbara Alten, ospite stabile al Castello e promotrice della mostra, si affiancano prestiti da musei e collezioni private in Svizzera e Germania.
Iscrizione obbligatoria entro lunedì 2 luglio: museo@ascona.ch; tel. 091 759 81 40.

Visita guidata alla mostra Art Brut – Swiss Made con Mara Folini, direttrice del Museo e co-curatrice della mostra

Martedì 4 settembre, ore 18.00, Museo Comunale d’Arte Moderna, Ascona

La mostra ideata dalla Collection de l’Art Brut di Losanna, pensata e prodotta come mostra itinerante per favorire la conoscenza della collezione in tutte le regioni linguistiche della Svizzera, fa la sua prima e unica tappa in Ticino al Museo Comunale di Ascona e comprende una scelta di più di 130 opere di 21 tra i più significativi esponenti svizzeri di Art Brut. Verranno infatti presentati i lavori dei principali esponenti di Art Brut svizzeri quali Aloïse Corbaz, Adolf Wölfli e Heinrich Anton Müller, ma anche, tra gli altri, dei meno conosciuti o più recenti Gaston Teuscher, Hans Krüsi e Diego.
Iscrizione obbligatoria entro giovedì 30 agosto: museo@ascona.ch; tel. 091 759 81 40.

Vai al sito del
Museo Castello
San Materno